IL  MEDICO  E’  SPIRITOSO

 
 

 

-Immece de ghì ngiru cu cavallu

e sopportà, Dio sa, quantu strapazzu

sa, co friddu, co callu,

quanno piove ghì a guazzu,

perché, dottò, p’esse pure più mobile

non te fai l’automobile ?

 

-Na bella riflessione

è a toa, donna Costanza :

tu sei de core nobile !

Ma io ciò l’impressione

ch’anche senza automobile

già n’ammazzo abbastanza.